Log In

Help Us









Assistente Bagnanti 2.0 – Professione in evoluzione

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’annegamento è una delle principali cause di morte al mondo per lesioni accidentali, con oltre 400 mila decessi all’anno.

Maggiore consapevolezza dei rischi, aumento delle persone capaci di nuotare, cambiamenti di abitudini, educazione nelle scuole, ruolo degli organi di stampa e la sorveglianza balneare attuata dagli Assistenti Bagnati hanno permesso di ottenere importanti risultati nella prevenzione degli annegamenti, ma c’è ancora molto da fare per diminuire o ancor di più, per eliminare questo tipo di pericolo.

Per questo F.I.S.A. Federazione Italiana Salvamento Acquatico, è impegnata attivamente nella ricerca e nello studio di nuove tecniche e tecnologie per i soccorritori di questo settore, in modo di rendere il loro lavoro più sicuro ed efficace.

A prima vista gli Assistenti Bagnanti di ieri e di oggi non hanno molte differenze ma per fortuna qualcosa è iniziato a cambiare: si sono intrapresi cammini verso rivoluzioni importantissime come l’uso del defibrillatore semi automatico che rende la rianimazione cardiopolmonare molto più efficace, l’uso della moto d’acqua come valido sistema di soccorso nautico e semplicemente la possibilità di usare il “baywatch” affianco al salvagente anulare sono la punta dell’iceberg di quello che da qui a breve ci porterà a ripensare la professionalità dell’Assistente Bagnanti.

La F.I.S.A. Federazione Italiana Salvamento Acquatico si sta’ muovendo in questo senso, studiando l’applicazione di nuove tecniche e tecnologie per creare gli “Assistenti Bagnanti 2.0″, professionisti formati e in grado di adoperare questi nuovi strumenti.

Per avere un idea di quello di cui stiamo parlando venite il 25 Febbraio alle ore 17.00 ad assistere al convegno “Assistente Bagnanti 2.0 Professione in evoluzione” che si terrà in seno alla fiera Balnearia, sala Canova, presso Carrara Fiere Viale Galileo Galilei, 133 Marina di Carrara (Massa-Carrara).

La Società Italiana di Salvamento Natatorium (S.I.S.) fondata nel 1899 oggi denominata FEDERAZIONE ITALIANA SALVAMENTO ACQUATICO (F.I.S.A.) è abilitata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a rilasciare i brevetti professionali per svolgere l’attività di Assistente Bagnanti, settore che ancor oggi da ottimi sbocchi occupazionali: i brevettati potranno lavorare in tutte le piscine, i laghi, le acque interne e nei 7458 km di coste della nostra penisola.

Il Brevetto sostituisce la prova di Nuoto e Voga nell’iscrizione a Gente di Mare, può costituire punteggio per l’arruolamento nelle Forze Armate ove riconosciuto, può essere trascritto nel foglio matricolare e attribuisce credito formativo nella Scuola secondaria.

Sul sito  www.fisasalvamentoacquatico.it  potete trovare tutte le informazioni necessarie all’iscrizione dei corsi in programma e tutti i contatti a cui rivolgersi.

Lascia un commento