Log In

Help Us









E’ nato Versilio, il drone bagnino

Piero Santini insieme a Versilio, il bagnino-drone che sarà impiegato al Bagno Piero

FORTE DEI MARMI – Senza ombrelloni, sdraio, tende e lettini, pilotare Versilio sulla spiaggia più mondana della Toscana è facile come un videogame.  Ma Roberto Santini, patron del Bagno Piero di Forte dei Marmi, sta studiando metro dopo metro il “sistema perfetto” per far volare al meglio quell’incredibile oggetto attrezzato con un altoparlante e vari sistemi di salvataggio, il primo bagnino hi-tech della storia pronto a salvare i bagnanti. Versilio è il nome di un drone che il Bagno Piero, lo stabilimento balneare più conosciuto e blasonato di Forte dei Marmi, ha adottato per migliorare la sicurezza dei propri clienti.

«Non andrà a sostituire i bagnini – spiega Roberto Santini – ma sarà uno dei loro strumenti di salvataggio e potrà essere impiegato durante un’operazione di soccorso per un primo rapidissimo intervento».  Facciamo un esempio. Una delle insidie del Tirreno sono le correnti. Quando il mare è mosso o c’è stata nei giorni precedenza un po’ di burrasca, queste forze sottomarine tendono a spingere i bagnanti al largo e se non si è esperti nuotatori e non si mantengono i nervi saldi, si può rischiare di allontanarsi dalla riva anche per decine e decine di metri. Ecco allora che arriva Versilio. Gli uomini del salvataggio, gente addestrata che ha frequentato corsi e ha brevetti, si prepara, ma intanto il drone è già decollato e in pochissimo tempo e sopra il bagnante in difficoltà.

«A questo punto la macchina può lanciare uno o più salvagenti – spiega Santini – e, grazie all’altoparlante e alla radio, dalla spiaggia un esperto può parlare con il bagnante, tranquillizzarlo e dargli tutte le indicazioni per avvicinarsi alla riva. Solo sentire una voce amica che ti rincuora e ti assicura che i bagnini stanno arrivando può essere fondamentale».  Versilio avrà anche compiti di prevenzione. Attrezzato di videocamera volerà sul mare per dare un’occhiata ai  vacanzieri in difficoltà e inviterà i più spericolati a non allontanarsi troppo.

Oltre alla sperimentazione invernale, Roberto Santini sta chiedendo le autorizzazioni, prima tra tutte quella della Capitaneria di Porto. Poi, a maggio-giugno, i primi voli sperimentali. Con tanto di battesimo e rinfresco offerto da Michele Marcucci, dell’omonima enoteca di Pietrasanta. Patrino di Versilio potrebbe essere Massimo Moratti, il cliente numero uno del Bagno Piero.

fonte:http://spiagge.corriere.it/

Lascia un commento